TORNA L'ORA LEGALE

27 Mar 2015

Finalmente torna, nella notte fra sabato e domenica, l'ora legale.

Per noi il piacere di avere più luce naturale è sempre più forte dei piccoli disagi che questo cambiamento può provocare. Il disturbo più diffuso è legato al ciclo del sonno, a cominciare dal fatto che domenica dormiremo un'ora meno. Alcuni studi indicano, infatti, che dovendosi adattare a nuovi ritmi, interferendo con il nostro ritmo circadiano, il sistema biologico che regola il ritmo sonno/veglia e molti altri parametri vitali ad andamento periodico, il nostro organismo potrebbe manifestare alcuni disagi, come emicrania e insonnia, oltre a veri e propri disturbi in soggetti particolarmente sensibili.

Fuori di dubbio:  nei giorni post ora legale ci capiterà di avere fame un'ora prima, fare pausa prima del solito, e di essere vagamente disorientati a fine giornata lavorativa, abituati come siamo a uscire dall'ufficio quando è già buio o giù di lì. Ci sentiremo un po' "sballati", magari qualcuno più del solito. Scherzi a parte, pare che per alcune categorie di persone l'ora legale acuisca disturbi e patologie, un effetto da non sottovalutare

Per noi l'ora legale fa coppia con la primavera, preannuncia quindi la bella stagione, che preferiamo e non solo per "affari di climatizzazione!. Perciò sopportiamo con pazienza e un po' di sana ironia i lievi disturbi e fastidi che  l'ora di luce in più comporta; il nostro bilancio pende senz'altro a positivo. Anzi, ci terremmo l'ora legale tutto l'anno.

Non sottovalutiamo che, in termini di consumi energetici, la stima del risparmio è notevole; quella dello scorso anno si aggira intorno ai 90 milioni di Euro, pari al consumo annuo medio di oltre duecentomila famiglie.

L'ora legale rimarrà in vigore fino al 25 ottobre prossimo, quando ci dovremo preparare a un altro inverno... meglio non pensarci.

Perciò, BENVENUTA ORA LEGALE

 

« Torna alla lista

Designed and developed by: Brand039